4-  :  3 `Cor mio, non mori? e mori!`, SV 77 ()

(1567–1643)


4- : 3 `Cor mio, non mori? e mori!`, SV 77

   

Cor mio, non mori? e mori!
Lidolo tuo, chè tolto
A te, fia tosto in altrui braccia accolto.
Deh, spezzati, mio core!
Lascia, lascia con laura anco lardore;
Chesser non può che...
Cor mio, non mori? e mori!
Lidolo tuo, chè tolto
A te, fia tosto in altrui braccia accolto.
Deh, spezzati, mio core!
Lascia, lascia con laura anco lardore;
Chesser non può che ti riserbi in vita
Senza speme e aita.
Su, mio cor, mori! Io moro,

Anonymous


: | |

2021.