2-  :  1 `Non si levava ancor - E dicea l`una sospirando`, SV 40 ()

(1567–1643)


2- : 1 `Non si levava ancor - E dicea l`una sospirando`, SV 40

   

Non si levava ancor l`alba novella
Né spiegavan le piume
Gli augelli al novo lume,
Ma fiammeggiava l`amorosa stella,
Quando i duo vaghi, e leggiadretti amanti,
Ch`una felice notte...
Non si levava ancor l`alba novella
Né spiegavan le piume
Gli augelli al novo lume,
Ma fiammeggiava l`amorosa stella,
Quando i duo vaghi, e leggiadretti amanti,
Ch`una felice notte aggiunse insieme,
Come Acanto si volge in vari giri,
Divise il novo raggio; e i dolci pianti
Nell`accoglienze estreme,
Mescolavan con baci e con sospiri
Mille ardenti pensier, mille desiri.
Mille voglie non paghe,
In quelle luci vaghe,
Scopria quest`alma innamorata, e quella.

E dicea luna sospirandallora:
Anima, a dio, con languide parole.
E laltra: vita, a dio, le rispondea,
A dio, rimanti. E non partiansi ancora
Inanzi al novo sole,
E inanzi a lalba che nel ciel sorgea,
E questa e quella impallidir vedea
Le bellissime rose
Ne le labramorose,
E glocchi scintillar come facella
E come dalma che si parte svella,
Fu la partenza loro:
A dio che parte moro,
Dolce languir, dolce partita e fella.


: | |

1994, Briosco, Italy
       


Non si levav`ancor. 1980 .
       


2001.
       


- 2- , - -, - . 1989-91 .